primi sui motori con e-max

Il prossimo 19-20-21 maggio, a Roma, si svolgerà la manifestazione “Race for the Curedi tre giorni di salute sport e benessere”, una mini maratona di cinque chilometri o una passeggiata di due chilometri organizzata dalla Komen Italia onlus, per raccogliere fondi e sostenere la lotta ai tumori del seno.

 

 

Come ogni anno, le protagoniste della Race sono le “Donne in Rosa”, donne che hanno affrontato personalmente il tumore al seno e che scelgono di rendersi intenzionalmente visibili indossando una maglietta ed un cappellino rosa.

Race for the Cure è anche un momento di prevenzione e riflessione. Si potrà infatti partecipare alle tante iniziative gratuite presenti al Circo Massimo, effettuando consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili e partecipando a stage di apprendimento di discipline sportive, esibizioni di fitness, attività di relax e benessere e laboratori pratici e teorici di sana alimentazione, etc…

Sarà quindi un weekend in cui incontrarsi tra sport e salute, divertimento ed impegno sociale.

Il nostro Ateneo aderisce all’iniziativa, in partenariato con la Komen Italia. Chi fosse interessato può iscriversi entrando a far parte della squadra “Tor Vergata” oppure partecipando singolarmente. I fondi raccolti con la Race for the Cure finanziano ogni anno progetti concreti nella lotta ai tumori del seno, sia della Komen Italia onlus che di altre associazioni impegnate sullo stesso fronte. 

Per partecipare alla Race è sufficiente una donazione minima di 15 euro, che dà diritto a ricevere, fino ad esaurimento, la maglietta ufficiale della manifestazione e la borsa gara con gli omaggi degli sponsor.

Per informazioni potete contattare i seguenti referenti di area:

  1. Paola Coppola, componente CUG (Economia) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  2. Stefania Di Natale (Economia) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  3. Francesca Dragotto (Lettere, Lab. di grammatica e sessismo, Grammaticaesessismo.com) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  4. Luciano Maione (Lettere) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  5. Federica Lorini, componente CUG (Ingegneria) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  6. Michela Loja, componente CUG (Ingegneria) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  7. Federica Maceratesi (Medicina) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  8. Silvia Lombardo, componente CUG (Rettorato) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  9. Claudia Monticelli (Rettorato) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  10. Paola Blasi, componente CUG (Scienze) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Saranno inoltre organizzati dei punti informativi per promuovere l’iniziativa, gestiti direttamente dai volontari dalla Komen Italia.

Le giornate itineranti presso le nostre strutture saranno: il 20, 27 aprile e 2, 4, 10 maggio, oltre che, come di consueto, durante la settimana dello Sport.

Vi siamo grati dell’attenzione e della sensibilità… e partecipiamo numerosi!

Prof.ssa Elisabetta Strickland (Presidente CUG – Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, valorizzazione del benessere e contro le discriminazioni)

Prof.ssa Silvia Licoccia (Delegata del Rettore per la Ricerca)

Prof. Sergio Bernardini (Delegato del Rettore per le iniziative e i rapporti con le istituzioni sportive)e CUG – Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, valorizzazione del benessere e contro le discriminazioni)

primi sui motori con e-max