primi sui motori con e-max

Il co-marketing sportivo
Strategie di cooperazione nel mercato sportivo

(a cura di) Sergio Cherubini, Marco Canigiani
Franco Angeli editore
1999



Per acquistare il libro visita www.francoangeli.it

Uno dei fenomeni sicuramente più evidenti nel nostro tempo è certamente l'attenzione che in tutti i paesi del mondo si ha per lo sport: migliaia di persone partecipano a manifestazioni come la maratona di New York e miliardi di persone assistono ai grandi eventi come le Olimpiadi. In questo quadro diventa sempre più interessante "fare marketing con lo sport" che si tratti di una società sportiva professionistica, di un produttore di attrezzature e abbigliamento sportivo, di un editore di carta stampata, della radiotelevisione, di un semplice produttore di beni e servizi.

In effetti nuove opportunità si presentano per chi vuole associare la propria immagine e attività ai valori ed all'attrazione dello sport, coniugando obiettivi ed interessi di aziende talvolta anche molto diverse. La cooperazione di società, solo in prima apparenza differenti, diventa sempre più interessante e capace di portare innovazione in un ambito quale quello del marketing dove talvolta sembra che ormai tutto sia già stato inventato e praticato. Al contrario le opportunità appaiono ancora notevoli solo che si abbia il coraggio e la capacità di sperimentare nuove formule qual è certamente il co-marketing sportivo.

Con strategia di co-marketing sportivo si intende proprio il processo mediante il quale due o più operatori, pubblici o privati, di cui almeno uno identificabile strettamente in un'organizzazione sportiva, svolgono in partnership una serie d'iniziative di marketing al fine di raggiungere obiettivi di marketing, comuni o autonomi ma tra loro compatibili, attraverso la soddisfazione dei consumatori.

Le esperienze anche in questo campo cominciano ad essere abbastanza numerose e, soprattutto, si dimostrano decisamente efficaci nel riuscire a realizzare quello che sempre più spesso è l'impegno primario da presentare nei mercati competitivi: dare di più a meno.

Il libro vuole costituire un concreto stimolo per i dirigenti di società sportive, grandi o piccole, operatori di marketing di aziende produttrici di beni o servizi, e per tutte quelle aziende che sempre più spesso si trovano ad agire in mercati dove la componente sportiva può costituire un fattore di distinzione e, quindi, di successo. L'illustrazione delle logiche e delle pratiche del co-marketing sportivo è costantemente sviluppata con riferimenti a casi concreti collegati con il calcio, la pallavolo, il pattinaggio, l'atletica leggera, il basket, ecc. ed anche con riferimenti ed esperienze internazionali.

primi sui motori con e-max