Offcanvas Section

You can publish whatever you want in the Offcanvas Section. It can be any module or particle.

By default, the available module positions are offcanvas-a and offcanvas-b but you can add as many module positions as you want from the Layout Manager.

You can also add the hidden-phone module class suffix to your modules so they do not appear in the Offcanvas Section when the site is loaded on a mobile device.

Giovedì 23 Settembre 2021

News

Durante la Settimana della Cultura Sportiva di Maggio 2019, giunta alla X edizione, appuntamento che coinvolge l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata in tutte le sue componenti, la campionessa italiana Marianna Caterina Banti ha ricevuto il “Premio Donna nello Sport” - Prima edizione.

Le atlete premiate dal Rettore Novelli e dal Presidente del Coni Malagò, furono, appunto, Marianna Caterina Banti, alla quale fu assegnato il Premio Donna e Sport per “la rilevanza consolidata di una donna che si sia mostrata, negli ultimi anni, straordinariamente attiva nell’ambito sportivo nazionale ed internazionale, conseguendo risultati di eccellenza, valutati sotto diversi punti di vista e ritenuti significativi dalla giuria di esperti che hanno valutato ed indicato la Sua persona come meritevole di questo riconoscimento”, e Francesca Ripandelli , campionessa europea universitaria di judo, alla quale è andato il premio Donna, Sport e Università per il valore prospettico della sua attività agonistica.Felici che la Giuria composta dal Presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, Marcel Vulpis, Direttore Sport Economy, e il Comitato organizzatore di Ateneo con Simonetta Pattuglia (Economia- Coordinatore accademico), Mariolina Richetta (Ingegneria), Bruno Ruscello (Scienze Motorie – coordinatore organizzativo), insieme a Dario Farace (Giurisprudenza), Marcello Di Pasquale e Antonio Valerio Spera (Lettere e Filosofia), Manuel Onorati, abbia all'epoca individuato questa personalità che a Tokyo2020 si è assolutamente distinta con la conquista dell'oro insieme al collega Ruggero Tita!

Many congratulations!

Ph. Corriere.it