Offcanvas Section

You can publish whatever you want in the Offcanvas Section. It can be any module or particle.

By default, the available module positions are offcanvas-a and offcanvas-b but you can add as many module positions as you want from the Layout Manager.

You can also add the hidden-phone module class suffix to your modules so they do not appear in the Offcanvas Section when the site is loaded on a mobile device.

Domenica 2 Ottobre 2022

News

Agli Assoluti invernali di Riccione, la più grande nuotatrice della storia del Paese, Federica Pellegrini, ha chiuso la sua strabiliante carriera con l’ennesima vittoria nei 200 metri stile libero. La sua specialità, il suo amore, lo stile che l’ha resa la più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale a soli 16 anni, unica nuotatrice della storia in grado di vincere l’oro nei 200 e nei 400 m sl in due edizioni consecutive dei Mondiali di nuoto (Roma 2009 e Shangai 2011), nonché realizzatrice di ben 11 volte il record del mondo (6 nei 200 stile libero in vasca lunga, 3 nei 400 stile libero in vasca lunga, 2 nei 200 stile libero in vasca corta). 

Davanti agli amici, agli appassionati del nuoto e alla sua famiglia, commossa e in lacrime prima di tuffarsi in acqua, si è goduta gli applausi del pubblico in tribuna: "Sono arrivata al limite - ha detto a RaiSport - ed ero sull'orlo di una crisi di nervi.

Ho dovuto far rientrare le lacrime durante la presentazione. È stato bello. Per me era importantissimo finire qua così, avere la possibilità di avere la mia famiglia vicino". Al termine della gara, un ultimo 50 stile libero con le rivali di sempre Camelia Potec, Sarah Sjoestroem, Femke Heemskerk, Sara Isakovic, Evelyn Verraszto ed Alice Mizzau. Bellissimo il pensiero a Camille Muffat, la nuotatrice francese scomparsa nel 2015 a seguito di un incidente aereo, con la sua cuffia rosa appoggiata sul blocchetto di partenza.  

Presente al saluto anche il sindaco di Riccione, Renata Tosi e il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, protagonista di un inatteso fuori programma e convinto dalla Pellegrini a tuffarsi con lei in piscina (in pantaloni e camicia).  

Nel futuro della Divina Pellegrini ci sarà sempre lo sport. Con l’elezione del 4 agosto al Comitato Olimpico Internazionale è entrata di diritto nella Giunta e nel Consiglio Nazionale del CONI. Sarà impegnata in questa veste almeno per altri 7 anni, fino al 2028, anno dei Giochi che si disputeranno a Los Angeles, passando per le Olimpiadi del 2024 a Parigi e per i Giochi invernali di Milano-Cortina 2026.  

“Rimarrò legata sicuramente a questo sport a vita”, ha commentato.

Poi un consiglio ai giovani: “Il nuoto è uno sport molto faticoso”, premette la campionessa veneta. “Il nuoto deve passare in primo piano sopra tutto il resto, e questa cosa, soprattutto tra i giovanissimi, non è sempre facile. La vita è fatta di priorità. Non mollate mai. Ogni cosa che vi diranno”.

#GrazieFede